Camaiore

Il restauro della porta di Monteggiori

Uno dei motivi per cui sette anni fa scelsi di fare il Sindaco è il desiderio di coinvolgere le persone nell’amministrazione del nostro territorio. Credo fermamente che la partecipazione sia una delle risorse più preziose di ciascuna comunità, nonché il miglior modo perché essa abbia cura dei suoi luoghi e ne disegni il futuro con la dovuta consapevolezza. 

È questo lo spirito che ci ha guidato nell’attivazione delle Assemblee di Zona e di tutti i percorsi partecipativi che in questi anni abbiamo proposto e sostenuto come base delle scelte più importanti. Ed è con questo spirito che abbiamo accolto la buona volontà degli abitanti di Monteggiori, che si sono riuniti e hanno discusso a lungo su cosa si dovesse fare per il bene di uno dei nostri borghi più autentici e rinomati, e da quel percorso sono usciti con degli obiettivi e altrettante soluzioni.

Non soltanto il rifacimento della strada interna, cui siamo pronti per provvedere a primavera, ma il restauro conservativo di un simbolo inestimabile della storia del paese: di fronte alla porta di accesso al castello, sotto all’affresco anch’esso oggi restaurato, sono state immortalate tante generazioni di “Monteggiorini”. Questo intervento, reso possibile grazie ai fondi che l’Associazione Monteggiori Arte ha raccolto in aggiunta al contributo del Comune, rappresenta bene l’obiettivo della nostra amministrazione: stimolare le persone a unire le forze per collaborare con il Comune e incentivare le occasioni di recupero e valorizzazione che nascano dalla partecipazione; perché partecipando all’operazione il cittadino ne comprende il valore e capisce che quel bene appartiene agli altri quanto a lui, perciò farà di tutto per proteggerlo. Lo vediamo tutti nel nostro piccolo: quando le cose semplicemente arrivano o sono date per scontate, non è raro che vi si faccia poca attenzione.

Una volta di più, mi complimento con gli abitanti di Monteggiori e ringrazio tutti coloro che hanno fatto la propria parte per restaurare la porta del castello e la sua pittura murale: l’Associazione Monteggiori Arte, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Lucca e Massa-Carrara, la ditta Restauroitalia Srl e il Comune di Camaiore.

 

Sotto, la fotografia dei paesani scattata da Filippo Dalle Luche con la stessa inquadratura utilizzata nei primi del Novecento.

Monteggiori: foto a confronto