Camaiore

I parcheggi tornano al Comune

Il giorno in cui l’operazione “Affari Sporchi” porta all’arresto per corruzione, turbativa d’asta e abuso d’ufficio dell’allora dirigente del Comune di Camaiore, tra le altre cose responsabile dei procedimenti amministrativi per la realizzazione del pontile di Lido di Camaiore, la Polizia Giudiziaria del CFS dichiara (2008):

Da quanto finora accertato si è evidenziato come la procedura adottata, l’incongruità degli atti e la convenzione stipulata dal Comune di Camaiore con la società di progetto Project Pontile s.r.l. avesse come principale obiettivo quello di far ottenere ai privati rilevanti e ingiusti profitti, in assenza di un effettivo ritorno per la Pubblica Amministrazione.

Le procedure adottate per realizzare il pontile di Lido di Camaiore fanno sì che quest’opera, fondamentale per il nostro Turismo, poggi ancora su pessime basi: un intervento da oltre 8 milioni per un’opera che potrebbe persino essere demolita, se non l’amassimo tutti, poiché priva tra l’altro di autorizzazione paesaggistica. Così difendiamo il pontile anzitutto da chi l’ha fatto realizzare lasciando al caso il rischio che potesse poi essere demolito, ma senza mai porre in secondo piano, neppure per un secondo, l’interesse pubblico.

Oggi possiamo dichiarare chiusa un’epoca e vinta una delle maggiori sfide contenute nel nostro programma elettorale: il Comune di Camaiore si riprende in un colpo solo tutti i 1715 parcheggi a pagamento del territorio, a cui la precedente amministrazione aveva rinunciato per ben 29 anni. Tutti quei denari da oggi torneranno nelle casse Comunali: chi finora li ha incassati parla di poco meno di 900 mila euro annui; verificheremo questi dati, poi scriveremo finalmente insieme alle forze politiche un Piano della Sosta con tariffe differenziate per zona, soste gratuite e tutte le altre misure all’avanguardia, per un servizio efficiente, attuale e che sappia tutelare davvero l’interesse pubblico. Alla Project Pontile, che aveva stipulato con il Comune di Camaiore un regolare contratto valido fino al 2033, spettano fino alla scadenza le cifre indicate qua. Del resto, questa è la via per uscire da un imbarazzante circolo vizioso.

Un piacevole fuori-programma è il fondo che vediamo piovere in cambio per i prossimi 15 anni: circa 230 mila euro annui per la manutenzione delle opere connesse al pontile e tutte le strade interne di Lido di Camaiore!

A quanto pare, i margini per curare meglio l’interesse pubblico c’erano eccome.

.

Il momento della firma tra il Comune di Camaiore e la Project Pontile Srl