E-News

Agenda dall’1 al 9 marzo

Marzo è iniziato con un’incredibile nevicata che ha ricoperto Camaiore per poco più di un giorno. Giovedì l’allerta meteo mi ha spinto a unirmi agli altri Comuni della Provincia e tenere chiuse le nostre scuole. I disagi hanno riguardato soprattutto le zone collinari, così ho voluto far visita ai loro abitanti per verificare le criticità e coordinarmi al meglio con la Protezione Civile.

Superata l’emergenza, venerdì abbiamo affrontato il problema della raffica di multe per le violazioni della ZTL nel centro storico. Soluzione: chi ha preso multe ma avrebbe avuto diritto all’accesso (residenti che non hanno rinnovato il titolo, commercianti che non hanno autorizzato i fornitori, eventi straordinari legati al lavoro) avrà tempo fino al 15 marzo per chiedere l’annullamento della sanzione e il successivo rimborso.

Sabato abbiamo presentato la Stagione Cameristica 2018 organizzata dal Comune di Camaiore con l’Istituto Musicale L. Boccherini al Teatro dell’Olivo. Tutte le informazioni, sui canali web istituzionali del Comune di Camaiore.

Domenica e lunedì, le elezioni politiche. Ecco la mia riflessione sul risultato del PD.

Questa settimana abbiamo avuto poi il grande appuntamento con la Tirreno-Adriatico. Non saprei descrivere l’emozione di vedere sulle nostre strade i migliori corridori al mondo, con una copertura televisiva in diretta in ben 193 Paesi del mondo, in tutti i continenti, attraverso 12 differenti network. Un enorme grazie all’organizzazione di questa stupenda competizione per aver scelto Camaiore.

La settimana si è conclusa, ieri, affrontando due questioni di prim’ordine:

Una seduta della Conferenza Zonale della Pubblica Istruzione della Versilia mirata a trovare una soluzione condivisa al problema degli alunni non ancora vaccinati (nonostante l’approssimarsi della scadenza fissata dalla legge). L’assenza dei Comuni di Forte dei Marmi, Pietrasanta e Viareggio non ha permesso di raggiungere il numero legale, ma si è comunque già deciso di 1) condividere con l’Azienda USL Toscana Nord i dati sull’ottemperanza degli alunni all’obbligo vaccinale e 2) avviare un percorso con l’autorità sanitaria per rientrare nei termini di legge.

Il mio scontro con la Regione Toscana sulla vicenda dei fondi bloccati. La questione in breve: entro il 28 febbraio i Comuni del CAV avrebbero dovuto produrre una fideiussione per restituire alla Regione il denaro che essa ha anticipato loro a saldare il debito contratto con Termomeccanica per l’inceneritore di Falascaia; ma a quella data i Comuni di Viareggio e Seravezza hanno dichiarato di non rispettare tale termine, e la Regione ha reagito deliberando di bloccare preventivamente tutti i finanziamenti dovuti a tutti i Comuni del CAV (anche a quelli che avrebbero rispettato i termini). Un’aberrazione giuridica che nemmeno sta nei casi scolastici tant’è marcatamente illecita: dovevano essere bloccati solo i crediti dei Comuni che si sono sottratti alle fideiussioni; invece questi (anche tramite fondazioni o partecipate) continuano a prender soldi da “mamma Regione”. E in tutto questo, il provvedimento rischia di bloccare la sperimentazione regionale per la balneazione – il cui soggetto attuatore, Camaiore, ha già anticipato somme (700.000 euro) che adesso devono essere rimborsate, altrimenti le carte finiranno davanti alla Corte dei Conti. Nei prossimi giorni, vedremo come andrà a finire.