E-News

Agenda dal 15 al 28 settembre

È iniziato un nuovo anno scolastico, con una piantina in regalo a ogni alunno di prima elementare come simbolo del percorso formativo. Nei giorni precedenti si sono tenuti i lavori di manutenzione ordinaria su tutti i plessi del Comune, e stanno ormai terminando anche gli ultimi interventi sulle Tabarrani e Pistelli. Entro la fine di ottobre effettueremo poi il completo rifacimento della facciata della Primaria di Frati, la sostituzione delle caldaie alla Primaria e alla Scuola dell’Infanzia di Vado e il rifacimento della gronda della Scuola dell’Infanzia di via Ferrarin a Lido, infine toccherà alla copertura della Primaria Gasparini di Capezzano. In nessun caso i cantieri causeranno disagi all’attività didattica.

Si rinnovano i progetti didattici per gli alunni delle nostre scuole! Attivi da subito per integrarsi al meglio con l’offerta formativa e gratuiti sia per gli istituti che per il Comune, tutti i progetti promuovono la formazione degli studenti sulle tematiche dell’educazione ambientale e della raccolta differenziata (“A spasso con Ecolino”, in collaborazione con la Protezione Civile; “Conoscere il bosco: il ruolo dei funghi nell’equilibrio ecologico dell’ambiente”, in collaborazione con il Gruppo Micologico Giovanni Ghirlanda; “Differenziamo insieme: per un mondo più pulito”, in collaborazione con Sea Risorse); la prevenzione sanitaria (“Da Cuore a Cuore” ed “Emergenza e prevenzione: i medici in classe”, in collaborazione con l’Associazione Balneari e ASL; “Laboratorio delle 4 mosse” sul viver sano, in collaborazione con ASL e CIR-Food; “L’ago della bilancia” sulla corretta nutrizione); la scoperta delle nostre tradizioni popolari (“I Tappeti di Segatura”, in collaborazione l’omonima associazione; “A scuola di Palio”, in collaborazione con il Comitato Palio dei Rioni di Camaiore); gli approfondimenti storici-geografici-culturali (“Conosco la mia città”, in collaborazione con il Museo Archeologico, la Biblioteca Comunale, l’Archivio Storico e il Museo di Arte Sacra; “La Via Francigena”, a cura dell’Associazione Toscana delle Vie Francigene; “Le Alpi Apuane”, dell’Associazione Balneari); l’educazione stradale (“Cresco Sicuro”, a cura della Polizia Municipale).

In occasione del 74° anniversario della Liberazione di Camaiore, il 17 settembre è avvenuta la consegna della Medaglia di bronzo al Merito Civile al nostro Comune; onorificenza attribuita con decreto presidenziale “per il chiaro esempio di elette virtù civiche e di amore per il prossimo mostrato durante il secondo conflitto mondiale”. 

Il Consiglio Comunale di lunedì 24 ha approvato lo schema di convenzione per il potenziamento del centro sportivo polivalente Pardini Sporting Center: il progetto di ampliamento prevede la realizzazione di un edificio per spogliatoi e infermeria, un ambulatorio e la palestra del nuovo centro di Medicina Sportiva accreditato presso il CONI; saranno poi realizzate 8 camere per gli utenti delle strutture e 3420mq di aree verdi e parcheggi; un centro di formazione per i tirocinanti di Scienze Motorie delle Università di Pisa e Firenze, e un punto di riferimento per le Nazionali di Hockey su pista. L’uso pubblico del centro sportivo ci aiuterà ad accogliere le richieste di spazi per le associazioni del territorio, mettendo a disposizione di bambini e ragazzi nuovi spazi all’avanguardia dove praticare lo sport.

Sempre lunedì ho avuto il piacere di dare il meritato riconoscimento all’Associazione Tappeti di Segatura di Camaiore per il lavoro di promozione svolto durante l’estate in occasione di tre appuntamenti europei: il VII Congresso delle Arti Effimere ad Elche de la Sierra, Bueu in Galizia e il Grand Place di Bruxelles con la Squadra Italia. Ringrazio anche  personalmente l’associazione e i 15 tappetari delegati, per aver offerto il proprio tempo alla promozione delle nostre tradizioni più belle, su cui in gran parte si regge la nostra identità.

Nei giorni scorsi Daniela, nostra concittadina, ha consegnato al Civico Museo Archeologico di Camaiore un’antica anfora greco-italica risalente al II-I secolo a.C., scovata in soffitta durante i lavori di trasloco della casa paterna – e per l’appunto regalata al padre circa sessant’anni fa da marinai di ritorno dall’isola dell’Elba. Concluse le operazioni di ripulitura, il reperto sarà quindi esposto nel nostro museo, che ancora una volta vi invito a visitare!

Sono terminati la scorsa settimana i lavori di messa in sicurezza del cavalcaferrovia in via Italica, durante cui siamo riusciti ad accertarci della sua completa idoneità. I lavori si erano resi necessari per garantire l’incolumità di quanti transitano sotto al cavalcaferrovia, come segnalato dai residenti. La struttura non presenta altre situazioni critiche, ma è nostra premura tenerla sotto controllo così come gli altri manufatti simili, in ottica di sicurezza e  prevenzione.

Infine, abbiamo pubblicato l’avviso pubblico per l’invito alla presentazione di Manifestazioni d’Interesse e proposte di previsioni e interventi urbanistici per la formazione del nuovo Piano Operativo. Le manifestazioni di interesse, ovvero ipotesi e/o proposte di previsioni ed interventi urbanistici, dovranno soddisfare le condizioni di sostenibilità non solo ambientale ma anche sociale, assicurando contemporaneamente l’innalzamento della qualità degli assetti urbanistici e territoriali e la diffusione di nuovi elementi e contenuti di sviluppo economico e sociale della comunità di Camaiore, con particolare attenzione alla qualificazione degli spazi, delle attrezzature, dei servizi, delle infrastrutture pubbliche e di interesse generale o di pubblica utilità.

Questa procedura rappresenta un passaggio cruciale per il futuro urbanistico di Camaiore: un appello che facciamo a chi intende sviluppare progetti propri e, per questo, si prende carico della realizzazione di quelli che servono alla comunità. Archiviamo l’epoca del territorio lottizzato per soddisfare fame immobiliare e incassi di oneri, parlando invece a chi ha davvero bisogno di una casa, della valorizzazione del proprio patrimonio o di aprire e far lavorare la propria azienda. Lo facciamo con un occhio rivolto alla trasparenza, alla partecipazione e anche alla redistribuzione dei vantaggi e delle possibilità di sviluppo del territorio, secondo una dimensione di sostenibilità.

Per martedì 9 ottobre è stato organizzato un incontro dedicato ai tecnici, alle ore 18 presso il centro Direzionale delle Bocchette, durante cui saranno illustrati l’avviso pubblico e la giusta modalità di presentazione delle manifestazioni di interesse entro il prossimo 15 dicembre.